logo
CSS Drop Down Menu by PureCSSMenu.com

Laboratori online: IL MONDO HA BISOGNO DI UN NUOVO UMANESIMO

Dal 28 maggio al 25 giugno 2020, tutti i giovedì sera dalle 21 alle 22.30

In videoconnessione Google Meet: https://meet.google.com/zqd-nekg-air


5 incontri su 5 temi, per ampliare e precisare il vocabolario che vorremmo usare nel prossimo futuro, per contribuire a chiarire le lacune di senso di questo periodo storico incerto, perché il pensiero complesso ha bisogno di inglobare definizioni provenienti dal passato e arricchirle di nuovi significati. 5 laboratori in cui favorire lo scambio di opinioni e per riflettere insieme rispondendo a delle domande-guida proposte dai nostri moderatori.



Documento del Centro Mondiale di Studi Umanisti

sulla pandemia COVID-19


Alla fine del 2019 fa la comparsa un nuovo coronavirus, il SARS-CoV-2, con una letalità stimata inferiore ad altri recenti virus, ma con un'elevata trasmissibilità e una lunga fase iniziale asintomatica.
All'inizio del 2020 tale malattia, chiamata COVID-19, viene subito classificata come pandemia, il che fa prevedere un crollo delle strutture sanitarie in tutto il mondo. Non esiste ancora alcuna cura efficace conosciuta e si pensa che il possibile sviluppo di un vaccino richiederà più di un anno. Solo l'allontanamento fisico e le misure per limitare i movimenti umani possono mitigare l'impatto sulle risorse sanitarie degli stati. Questo implica la cessazione o, comunque, una significativa riduzione delle attività sociali ed economiche considerate non essenziali per la sopravvivenza dell'insieme sociale. Fino a quando non apparirà una cura o un vaccino efficace, il percorso biologico per l'acquisizione dell'immunità di gruppo potrà richiedere molto tempo con il costo di un numero molto elevato di vittime dirette e indirette. Si pone un dilemma tra l'assistenza sanitaria necessaria, così come intesa finora, e il mantenimento dell'economia. Tale scelta mette a dura prova la società al momento di questa analisi, quando un gran numero di persone sono ancora confinate nelle loro case, ma le prevedibili conseguenze materiali minacciano di essere devastanti. In questo momento di grande incertezza, quando non ci sono previsioni affidabili e la scienza è ancora alla ricerca di soluzioni, facciamo questo tentativo collettivo di trarre alcune conclusioni dal punto di vista del Nuovo Umanesimo.

Vai al documento completo


II MARCIA MONDIALE PER LA PACE E LA NONVIOLENZA

Adesione del Centro Mondiale di Studi Umanisti


Come organismo del Movimento Umanista il CMSU (Centro Mondiale di Studi Umanisti) coincide con gli obiettivi di MSG (Mondo Senza Guerre e Senza Violenza), che ha lanciato la Seconda Marcia per la Pace e la Nonviolenza. Il CMSU appoggia la proposta di creare coscienza sulla violenza come condizione per la sua eliminazione. Il CMSU appoggia con fermezza il progetto del Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari. Il CMSU che dirige le proprie ricerche nella direzione della liberazione degli esseri umani e le condizioni che aprano il loro futuro, osserva che la violenza non solo crea sofferenza, ma che chiude inoltre ogni processo di sviluppo, a diffrenza della nonviolenza, che libera e offre risposte coerenti per continuare nel processo evolutivo. Il CMSU dice di SI alla Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza e incoraggia le istituzioni e gli individui sensati e coraggiosi ad unirsi ad essa.


VII Simposio Internazionale del Centro Mondiale di Studi Umanisti

IL FUTURO, UN MITO DA COSTRUIRE

Il cammino verso la Nazione Umana Universale

5 Aprile 2019 - Roma, Parigi, Porto, Firenze - 6 e 7 Aprile 2019 - Attigliano (Umbria)

Cosa ci riserva il destino oggi? Quale futuro dovremmo aspettarci?

La crisi che viviamo in quest'epoca, l'accelerazione tecnologica e il processo di mondializzazione influenzano costantemente l'immagine del nostro futuro. Questa visione confusa e frammentaria, se non oscura, permea l'ambito sociale e la coscienza umana, generando conseguenze di ogni tipo, prima fra tutte un vissuto d’incertezza, paura e instabilità.

Tuttavia tra le immagini di futuro che possiamo osservare al giorno d’oggi, non ve ne sono solo di negative perché proprio grazie alle opportunità che le crisi offrono e per la multiformità di vedute rispetto al futuro, appaiono anche rappresentazioni positive.
Per sapere di più...

Programma definitivo:

Sito web: http://attigliano2019.worldsymposium.org/
E-mail: attigliano2019@worldsymposium.org
Facebook: @humanistworldsymposium


VI Simposio Internazionale del Centro Mondiale di Studi Umanisti

Coltivando nuovi cammini

Lima, Perù

È IL SISTEMA CHE STA FALLENDO! IL CAMBIAMENTO È NELL’AZIONE UMANA!

Dal 24 al 26 Ottobre 2018 si è svolto a Lima (Perù) il VI Simposio Internazionale del Centro Mondiale di Studi Umanisti come ambito privilegiato di interscambio. Solo la comunicazione e l’azione congiunta permetteranno di costruire il futuro desiderato dallo spirito umano: la nascita di una Nazione Umana Universale.
Per sapere di più...

Sito web: www.simposiocmeh2018.com E-mail: simposio.cmeh.2018@gmail.com Facebook: Simposio CMEH Twitter: @VISimposioCMEH

Al VI Simposio Internazionale il nostro Centro di Studi Umanista ha partecipato con due interventi:

Intervento di Vito Correddu:


Intervento di Roberta Consilvio:



XXIV WORLD CONGRESS of PHILOSOPHY

Learning to be Human

Beijing, China - 13-21 August 2018

La rivoluzione come modo di essere pienamente umano

Dal 13 al 21 Agosto 2018 si è svolto a Pechino il XXIV Congresso Mondiale di Filosofia dal nome “Imparare ad essere umani”. Vito Correddu, membro del Centro Mondiale di Studi Umanisti ha partecipato con un intervento su “La rivoluzione come modo di essere pienamente umano”.
Di seguito il vidoe dell'intervento (inglese con sottotitoli in italiano)

Sito web: http://wcp2018.pku.edu.cn/yw/index.htm

Intervento di Vito Correddu:

start.txt · Ultima modifica: 2020/05/26 16:28 da gianluca